Per le abbreviazioni, essendo abbastanza universali, non faremo differenze tra i vari balli.
Per il tango argentino ci sarà, in più, anche un dizionario lessicale.

SiglaDescrizione
DDama
UUomo
DxPiede destro
SxPiede sinistro
dxDestra (direzione o rotazione)
sxSinistra (direzione o rotazione)
PiPianta (del piede)
PuPunta (del piede)
TaTacco
piattoPianta e tacco poggiati contemporaneamente
GCGiro Completo (360°)
1/8, 1/4, 1/2Girare di un ottavo, un quarto o mezzo giro
GdGiro a destra
GsGiro a sinistra
GSBGiro Sotto Braccio
BiBordo interno (del piede)
BeBordo esterno (del piede)
FpFuori partner
MCCMovimento Contrario del Corpo
PMCCPosizione Movimento Contrario del Corpo
ScCSpalla che Conduce
PPPosizione di Promenade
CPPContro Posizione di Promenade

La notazione composta, per la descrizione, usa due o più di queste sigle.
Ad esempio "BiPi" = Bordo interno Pianta, "BiPiDx" = Bordo interno Pianta destra.


Questa notazione risulta comoda, quando si descrivono figure attraverso tabelle, dove una descrizione compatta è molto più immediata e facilmente memorizzabile visivamente.


Puoi scrivere un commento, un'opinione o una critica, per farlo devi solo registrarti o effettuare il login