torna alla pagina precedente


Nella sezione Officina, vi è un esaudiente capitolo sui passi, qui vedremo come camminare quando balliamo.
Vedremo come camminare sia in avanti che all'indietro e lo si può fare sia da soli che in coppia.

Fate partire una musica lenta e ben ritmata.
Se siete in coppia, assumete la posizione descritta nella "presa" del capitolo precedente, se siete da soli, assumete la stessa posizione pensando di avere un partner immaginario.

Camminare in avanti
Posizione verticale, piedi unitiin questo modo le oscillazioni laterali saranno più brevi, gambe ritte e ginocchia rilassatenon steccatele all'indietro e non piegatele in avanti, busto erettoper "busto" qui indendiamo la parte del corpo dalle spalle al bacino compreso, spalle naturaliBen poggiate sul torace, non tiratele su!, testa dritta e con gli occhi che guardano in avanti (non abbassate gli occhi sul pavimento e tantomeno a guardarvi i piedi), peso del corpo distribuito equamente sulle due gambe.

Cominciate ad oscillare lentamente a destra e a sinistra, senza perdere l'equilibrio, continuate a farlo fino a quando sentite che le oscillazioni hanno lo stesso ritmo della musica.
In questo modo vi accorgete che, ad ogni oscillazione a destra, liberate il piede sinistro e, ad ogni oscillazione a sinistra, liberate il piede destro.

Ora fermiamoci un attimo ed analizziamo come fare il primo passo col sinistro.
Oscilliamo sulla destra e vi portiamo il peso del corpo.
Andiamo avanti col busto, eretto e senza spezzarlo, in modo da sentire la pressione del corpo tra pianta e dita dei piedi. Senza perdere l'equilibrio!
Pieghiamo, contemporaneamente, leggermente il ginocchio sinistro in modo che il tallone si sollevi dal pavimento.

La punta del piede è l'ultima parte che si alza, in realtà non si stacca completamente dal pavimento ma continua a sfiorarlo.
Muovete pure la gamba in avanti avanzando anche col busto.

Quando il piede sinistro supera la punta del piede destro, la sua posizione diventa parallela al pavimento per poi inclinarsi con la punta verso l'alto, arrivando, a fine passo, a poggiare prima il tacco e poi il resto del piede.
Continuate ad andare avanti col busto fino a quando vi troverete in verticale sulla gamba sinistra.

Vi accorgerete che il tacco del piede destro si è sollevato.
Adesso vi trovate col piede sinistro piatto sul pavimento ed il vostro corpo in verticale sullo stesso piede. Il destro, invece poggia solo sulla punta, ed è libero di andare avanti.

Nel frattempo, oltre a procedere in avanti, il nostro corpo ha fatto un'oscillazione da destra a sinistra per porsi in equilibrio sull'altra gamba.

Piegate leggermente il ginocchio destro ed avanzate.
Quando le ginocchia si trovano l'uno affianco all'altro, il piede destro sfiora il pavimento solo con la punta, ed è in posizione verticale.

Continuando a sfiorare il pavimento, avanzate con la gamba destra, il ginocchio destro supera il sinistro e il piede destro raggiunge la posizione del sinisto.
A questo punto ci troviamo nelle stesse condizioni del primo passo. Non ci resta che procedere allo stesso modo in maniera simmetrica.

Camminare all'indietro
Per andare indietro dovremo fare qualche movimento diverso, ma la tecnica rimane, sostanzialmente, la stessa. Qui entreremo meno nei dettagli perchè molte cose sono simili alla camminata in avanti.

Posizione di partenza identica alla precedente.
Partiamo col destro.
Peso sul sinisro e destro libero.

Pieghiamo leggermente il ginocchio destro, si solleva il tallone.
Cominciamo ad andare indietro col busto, sentiamo il peso del corpo premere sul tallone sinistro.
Cominciamo a scivolare all'indietro col destro sfiorando leggermente il pavimento con la punta e, contemporaneamente, procedendo col busto.
A fine passo ci fermiamo poggiando la pianta e, mentre il busto continua a retrocedere, poggiamo il resto del piede.

Ci fermiamo col busto quando saremo in verticale sulla gamba destra.
In questo passaggio, l'avanpiede sinistro si è sollevato dal pavimento e la gamba poggia sul tacco.

Il secondo passo procede così.
Tiriamo verso di noi il piede sinistro sfiorando il pavimento col tacco.
Qiando il tacco raggiunge la punta del destro, il ginocchio sinistro comincia a piegarsi e il piede va in posizione parallela al pavimento per poi ritrovarsi con la punta rivolta verso il basso.
Il busto si sposta leggermente all'indietro e noi sentiremo la pressione del corpo sul tallone destro.

Questa posizione è simmetrica a quella del passo indietro col destro, procediamo allo stesso modo per fare il passo indietro col sinistro.

Facciamo esercizio facendo quattro o cinque passi in avanti e altrettanti indietro
Quando riusciamo ad eseguire i passi con una certa disinvoltura, rimettiamo quella musica lenta e ben ritmata di cui parlavamo all'inizio ed esercitiamoci col ritmo.

Sia che siate da soli o in coppia, prima di fare il primo passo, oscillate leggermente a destra e a sinistra fino a quando musica e oscillazioni vanno allo stesso ritmo.
Poi, fate il primo passo.

Quest'analisi sui passi e sul movimento del corpo, mentre la scrivevo, la provavo su me stesso. Posso, comunque, aver scritto delle cose errate, sfuggite anche ad una seconda rilettura.
Sarei molto felice se voi mi informaste via Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. di eventuali disattenzioni o errori che trovate leggendo queste righe. Grazie.



Puoi scrivere un commento, un'opinione o una critica, per farlo effettua il login o registrati dal menù.