torna alla pagina precedente

Giro naturale

L'orientamento della coppia è FDPFDP=Fronte Diagonale Parete, nella sezione "Simbologia" vi è lo schema degli orientamenti.
I passi sono sei.
Il "Giro naturale" è il giro che la coppia esegue in senso orario guardandola dall'alto.


Uomo

Passo n°ContoValore battitoPosizione piedeLavoro piedeAzione corpoRotazione
111Dx avantiTaPiTacco-Piantagiù, inizio rotazione1/4 giro
221Sx avanti a lato sxBiPiTaBordo interno-Pianta-Taccocontinua rotazione, inizio elevazione1/8 giro
331Dx chiude affianco al SxpiattoIl terzo passo viene eseguito sfiorando il pavimento col bordo interno della pianta, arriva affianco all'altro piede con tutta la pianta e poi viene poggiato il tacco.
La gamba si distende e prende il peso del corpo.
Contemporaneamente l'altra gamba piega il ginocchio per eseguire il passo successivo.
fine rotazione ed elevazioneno
411Sx indietroPuTaPunta-Taccogiù, inizio rotazione1/8 giro
521Dx a lato dxPiTaPianta-Taccocontinua rotazione, inizio elevazione1/4 giro
631Sx chiude affianco al DxpiattoIl terzo passo viene eseguito sfiorando il pavimento col bordo interno della pianta, arriva affianco all'altro piede con tutta la pianta e poi viene poggiato il tacco.
La gamba si distende e prende il peso del corpo.
Contemporaneamente l'altra gamba piega il ginocchio per eseguire il passo successivo.
fine rotazione ed elevazioneno

Dama

Passo n°ContoValore battitoPosizione piedeLavoro piedeAzione corpoRotazione
111Sx indietroPuTaPunta-Taccogiù, inizio rotazione1/4 giro
221Dx indietro a lato dxPiTaPianta-Taccocontinua rotazione, inizio elevazione1/8 di giro
331Sx chiude affianco al DxpiattoIl terzo passo viene eseguito sfiorando il pavimento col bordo interno della pianta, arriva affianco all'altro piede con tutta la pianta e poi viene poggiato il tacco.
La gamba si distende e prende il peso del corpo.
Contemporaneamente l'altra gamba piega il ginocchio per eseguire il passo successivo.
fine rotazione ed elevazioneno
411Dx avantiTaPiTacco-Piantagiù, inizio rotazione1/8 giro
521Sx avanti a lato sxBiPiTaBordo interno-Pianta-Taccocontinua rotazione, inizio elevazione1/4 di giro
631Dx chiude affianco al SxpiattoIl terzo passo viene eseguito sfiorando il pavimento col bordo interno della pianta, arriva affianco all'altro piede con tutta la pianta e poi viene poggiato il tacco.
La gamba si distende e prende il peso del corpo.
Contemporaneamente l'altra gamba piega il ginocchio per eseguire il passo successivo.
fine rotazione ed elevazioneno

Commenti   

+1 #1 lenlela 2013-07-10 17:02
da quello che ho imparato e dai vari testi che ho consultato la massima elevazione non si ha al 3 o al 6, ma tra il 2 e il tre (o tra IL 5 e 6) mentre alla fine del 3 o del 6 si comincia a scendere, in questo modo il ballo risulta più fluido e scorrevole
0 #2 elio 2013-07-11 10:09
Grazie della precisazione, molto pertinente e corretta.
Prendo spunto per inserire, a breve, un articolo dettagliato, nella sez. Officina, sulle elevazioni.
A volte, frasi troppo concise possono creare delle difficoltà.
Ovviamente, questo commento va esteso, non solo a tutti i passi del Valzer lento ma anche ad altri balli.
0 #3 elio 2013-10-11 03:01
Qui:
http://www.ballodasala.com/utilita/officina/elevazioni.html,
troverete un articoletto inerente l'argomento sollevato da lenlela.

Puoi scrivere un commento, un'opinione o una critica, per farlo effettua il login o registrati dal menù.